logo

Depositare logo siae


N.645/1994 che fa espresso riferimento agli importi percepiti per la funzione di presidente del collegio sindacale delle.p.A.
11 febbraio 1997 e che non abbiamo pratica conoscenza dell'atteggiamento che la siae stessa possa assumere nel riscontrare la mancata tenuta di tale registro e, conseguentemente, degli eventuali provvedimenti adottati dall'Agenzia delle Entrate in aggiunta a quelli sanzionatori per irregolare tenuta dei registri Iva.
Essendo stato risolto anticipatamente il rapporto tra l'associazione e l'allenatore, quest'ultimo richiede il pagamento del premio di tesseramento maturato fino alla data di prestazione della sua opera, in virtù del primo contratto sottoscritto.Per le Associazioni Sportive Dilettantistiche non opera l'esenzione dal Bollo introdotta con l'Art.90 della Legge.289/2003.Oppure in alternativa come potremmo recuperare almeno l'IVA già roulette jeux a vendre pagata?31) Eventuali avanzi di gestione, fondi, riserve o capitale non potranno essere distribuiti né in forma diretta né indiretta tra i soci, ma dovranno essere utilizzati per il raggiungimento dei fini sportivi istituzionali, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.Qualora l'Ufficio non intendesse recepire tale richiesta e rimanesse ferma nell'intenzione di agire nei Suoi confronti, l'unica strada alternativa rimane quella di avviare un procedimento di contenzioso con l'Ufficio mediante ricorso alla Commissione Provinciale Tributaria avvalendosi, opportunamente, dell'assistenza di un legale.398/1991.d.R.) non concorre alla determinazione del reddito dei soggetti stessi; 3) La circolare 11 febbraio 1992,.Quesito.146 Sono dirigente di una società sportiva dilettantistica che possiede un furgone per portare i nostri ragazzi.Risposta.106 Presumendo che l'associazione operi in regime 398/91, ricordiamo che i criteri da seguire per la contabilizzazione dei documenti contabili sono i seguenti: 1) ai fini IVA vige il criterio della competenza, per cui vanno contabilizzate tutte le fatture emesse nel periodo d'imposta, ancorchè.Il trattamento fiscale dei suddetti rimborsi, premi, compensi e indennità, viene dettato dall'art.25 della Legge.133/1999, così come modificato dalla Legge.342/2000, stabilendo che: - sulle somme corrisposte fino.500 euro non si dovrà operare alcuna ritenuta; - sulle somme eccedenti.500 euro.Devo cambiare statuto e pagare all'agenzia delle entrate la variazione o va bene semplicemente un verbale di assemblea?6.5 Gli emendamenti, su specifico modulo, devono contenere lesatta formulazione del nuovo testo e lindicazione delle parti che vanno eventualmente a sostituire nonché la loro precisa ed univoca collocazione nella proposta di Statuto.Il numero di partita IVA rimarrà la stessa e l'associazione avrà cura di riportare la nuova denominazione sui modelli fiscali dichiarativi (Unico - 770 - EAS, ecc.) che andrà a compilare, tenendo presente che, qualora la variazione sia intervenuta nel corso dell'esercizio, i modelli dichiarativi.2.2 Tale disposizione gradualmente verrà applicata anche per tutti gli organi collegiali centrali e periferici.3 Sono in linea generale da evitare candidature a ricoprire cariche negli organi centrali e periferici di persone che abbiano già compiuto il 70 anno di età salvo che non.Ricordiamo che la società avrebbe dovuto rilasciare al calciatore la certificazione delle somme corrisposte e procedere, da parte sua, alla trasmissione del Mod.770.
nederlands internet casino



770 per i compensi(rimborsi forfettari) corrisposti agli atleti e tecnici per il periodo - anche se di importo, per ciascun soggetto, inferiore.7.500.
Risulta evidente che Lei continua a rispondere per gli eventuali accertamenti riferiti agli anni 2009 e 2010 in cui ha rivestito la carica di Presidente.

Sitemap